Tutto comincia a Zanzibar

zanzibarIn una casa che ha nome Zanzibar vive una famiglia con tre figli. La prima, Susannah, all’improvviso scompare. Dopo breve tempo anche suo fratello Gus svanirà nel nulla, nel tentativo di ritrovarla in un paese che si chiama come la casa, Zanzibar. Ma ecco comparire nella stessa casa una bambina diversa, di nome Sarah, venuta (o rapita?) per sostituire la prima. Ma, come in una scatola cinese, dentro la casa c’è un’altra casa, abitata da bambole, repliche degli abitanti veri, bambina scomparsa compresa, che vivono una vita in fotocopia… La spirale a catena che si innesta in questa vicenda sembra voler esigere un bambino, per un bambino, per un bambino… tanto che anche tu, lettore, in questo vortice di sostituzioni, ti senti sperso, e mentre la storia volge all’epilogo aspetti, sospeso, di sapere se anche tu, per caso, sia divenuto una maglia di questa catena e se alzando lo sguardo ritroverai la tua, di casa. Non necessita di molta azione questo thriller che si tinge di noir, in cui è bravissima la Dubosarsky nel creare, con stile impeccabile e un evanescente mistero, una spasmodica suspence e una ipnotica alienazione, nello spazio e nell’epoca di un tempo che fu.

gabì

TUTTO COMINCIA A ZANZIBAR
di Ursula Dubosarsky
Salani
dai 10 anni

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...